Sant’Anna, la Vergine e il Bambino con l’agnellino

Leonardo da Vinci

Nel dicembre 2008 un conservatore del Louvre scoprì diversi schizzi sbiaditi nel retro della tavola. La riflettografia infrarossa rivelò tre disegni: una testa di cavallo, una parte di teschio umano e un Gesù bambino con agnello, simile a quello dipinto sul davanti. Questi schizzi sono con molta probabilità di Leonardo stesso.
L’opera raffigura le tre generazioni della famiglia di Cristo: Sant’Anna, sua figlia Maria e Gesù bambino. Anna tiene Maria sulle ginocchia, Maria sta per afferrare il Bambino sporgendosi verso destra mentre egli gioca con un agnello, prefigurazione della sua futura Passione. La composizione è modellata secondo una forma piramidale, con la sommità nella testa di sant’Anna ed è ricca di significati allegorici. Il ruolo di sant’Anna è quello di simboleggiare la Chiesa che, ostacolando la materna apprensione di Maria, ribadisce la necessità del sacrificio volontario di Gesù. La prospettiva aerea sfumata dell’ampio paesaggio sullo sfondo amplifica la plasticità delle figure centrali.

Data: 1510-1513 ca.
Stile: Rinascimento
Dimensioni: 168×130 cm
Posizione: Muséè du Louvre, Parigi, Francia

Osserva l'opera da vicino

€ 34,80

altre opere di

Leonardo da Vinci

Via Decio Mure, 14 Sassoferrato (AN) 60041 Tel: 0732 951590732 619352 info@manifestiindigitale.it

Informativa privacy
Cookie Policy

Copyright © Tipografia Garofoli – P.I. 01042760429 – All rights reserved

error: